Il provvedimento anti alcol non ferma la Notte Bianca

Il presidente della Proloco: “Noi andiamo avanti con l’organizzazione di Arti e Sapori. Non si cambia una manifestazione a 3 giorni dall’apertura”

Non sarà questo pasticcio legislativo a fermare la Arti e Sapori”, il commento del presidente della Proloco del Comune di Zoppola, Simona Maldarelli, al susseguirsi di notizie relative all’entrata in vigore, prevista per mercoledì 29 luglio, del divieto di somministrare e vendere alcolici su spazi ed aree pubbliche diverse da pertinenze di bar e ristoranti. “Siamo la prima manifestazione del territorio a fare i conti con questa norma nata per disincentivare la vendita illecita di bevande alcoliche, ma che invece va a colpire operatori commerciali regolarmente provvisti di autorizzazione e tante manifestazioni che come la nostra promuovono i prodotti locali, vino in primis”. Arti e Sapori, Fiera internazionale dello spettacolo di strada è infatti in programma a Zoppola il prossimo week-end, 31 luglio 1 e 2 agosto e porterà lungo le vie del centro storico circa 50 spettacoli di artisti di strada e 20 stand enogastronimici gestiti da Associazioni e ristoratori, con il meglio delle specialità locali e internazionali.

Vorrei tranquillizzare le associazioni e i ristoratori partecipanti e i tanti visitatori che attendono la nostra festa che Arti e Sapori ci sarà e sarà più ricca e spettacolare che mai” continua Maldarelli.

La proloco zoppolana sta attendendo risposte dall’Associazione Regionale fra le Proloco e dall’Umpli, ente nazionale, per adottare una linea di comportamento comune di fronte a questa situazione che non dimentichiamo coinvolge tutta Italia. “Ci sorprende del resto che questi enti rappresentativi del mondo delle proloco a cui noi siamo regolarmente iscritti non ci abbiano avvisato per tempo del provvedimento che sarebbe entrato in vigore a breve” commenta Maldarelli, che continua “Siamo ben consapevoli delle conseguenze tragiche degli effetti dell’alcol a breve termine per chi si mette al volante e a lungo termine per la salute soprattutto nei giovani, ma siamo convinti che non è con questi provvedimenti che si risolve il problema, serve un’educazione al bere consapevole a partire dai mezzi di informazione che spesso invece propongono modelli di comportamento in cui la sbronza è indice di divertimento e inserimento sociale”.

Noi dalla nostra parte daremo il nostro contributo come sempre abbiamo fatto evitando di vendere alcolici ai ragazzi con meno di 16 anni e alle persone in evidente stato di ebbrezza, conclude Maldarelli, non possiamo però a 3 giorni dall’apertura stravolgere una manifestazione che coinvolge 20 stand enogastronomici, circa 100 artigiani espositori, 20 tra artisti e compagnie e che basa il suo successo su un mix ben riuscito di spettacoli di strada e enogastronomia. Sono attese a Zoppola più di 20.000 persone durante la tre-giorni di Arti e Sapori, la macchina organizzativa è ormai avviata e non si ferma!”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...